Scarica e leggi LOTTA di CLASSE in formato PDF

N° 132

ldc131

 


  DeliverUnion


 

 

logo

 

USI antimilitarista

Lavoratori "appaltati"

 

 

http://www.cnt.es/sites/all/themes/cenete/logo.png

http://www.fau.org/box_left/leftbox_030207181443/box_bild

Volumi Centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

libroUSI 1

ALMANACCO DI "GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

LEGGI QUI PER ALTRE INFO

Home Notizie La solidarietà non si processa

 

  •  

Firenze

Parma

Trieste

La solidarietà non si processa
Scritto da Administrator   
Mercoledì 22 Giugno 2016 19:59

Il 28 giugno al tribunale di Ancona (ore 9) riprendono le udienze del processo per l’azione compiuta il 6 febbraio 2014 nella sede del PD di Ancona all’indomani dello sgombero militare di Casa de Nialtri e la deportazione dei suoi occupanti.
7 compagni (tra cui Gianfranco e Matteo, dell’USI-AIT e del “Malatesta”) rischiano pesanti pene detentive.
Certamente non sarà l’udienza conclusiva ma ugualmente è importante riprendere l’iniziativa ribadendo che la solidarietà non si processa e che vogliamo ribaltare l’impianto accusatorio contro il potere e i suoi crimini.
In allegato il volantino preparato per l’occasione dalla sezione USI di Ancona e dal “Malatesta”.


In seguito al vergognoso sgombero di Casa de Nialtri, nel febbraio 2014, un’ondata di indignazione, proteste e mobilitazioni ha invaso la città di Ancona. In questo clima un nutrito gruppo di occupanti e cittadini solidali è andato a protestare in Comune, trovando però il Municipio – palazzo del popolo – blindato ed inaccessibile: un’ulteriore vessazione alla faccia della tanto sbandierata democrazia, partecipazione e trasparenza. Quando il corteo si è trovato di fronte la sede del PD anconetano, il principale responsabile politico della scellerata guerra all’autodeterminazione dei poveri, alcuni dimostranti hanno attuato una protesta spontanea in quella sede … e alcune bandiere di partito si sono suicidate dalla vergogna per tanto scempio procurato dai suoi seguaci. Un gesto di dignità!

OGGI VENIAMO SOTTOPOSTI A PROCEDIMENTO GIUDIZIARIO PER LA PROTESTA ALLA SEDE PD RISCHIANDO DELLE PENE DETENTIVE

RIVENDICHIAMO CON FORZA IL PERCORSO DI AUTODETERMINAZIONE E SOLIDARIETÀ DI CASA DE NIALTRI!
CHI ERA SENZA UN TETTO HA IMPARATO A CONVIVERE, CONOSCERSI E RISPETTARSI NONOSTANTE LE DIFFERENZE CULTURALI, RELIGIOSE E LINGUISTICHE:
UN ESEMPIO MERAVIGLIOSO NELL’EUROPA DI OGGI! E TUTTO A COSTO ZERO: NON UN CENTESIMO E’ STATO CHIESTO DI SOLDI PUBBLICI!

CENTO BANDIERE NON VALGONO UN SOLO MINUTO DELLA VITA DI UN ESSERE UMANO!

Gruppo Anarchico “Malatesta” Ancona

U.S.I.-A.I.T. (Unione Sindacale Italiana) sezione di Ancona

s.i.p., via Podesti 14 b Ancona, giugno 2016

condividi
 

Scarica l'app dell'AGENDA ROSSONERA 2017

http://www.agendarossonera.org/

copertina

USI: metodo e azione anarcosindacalista

Pagina Facebook


 

Pagina Lotta di Classe