Scarica e leggi LOTTA di CLASSE in formato PDF

N° 132

ldc131

 


  DeliverUnion


 

 

logo

 

USI antimilitarista

Lavoratori "appaltati"

 

 

http://www.cnt.es/sites/all/themes/cenete/logo.png

http://www.fau.org/box_left/leftbox_030207181443/box_bild

Volumi Centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

libroUSI 1

ALMANACCO DI "GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

LEGGI QUI PER ALTRE INFO

Home Sanità

 

  •  

Firenze

Parma

Trieste

Sanità
In sanità il Jobs Act ha un nome ben preciso: comma 566.

Questa nefandezza non è altro che uno degli oltre 700 commi della legge di sta­bi­lità e che da subito, cioè ancor prima di essere tra­dotto in norme appli­ca­tive, come primo effetto ha praticamente spac­cato in due i lavoratori della sanità, mettendo appunto in con­trap­po­sizione il personale addetto alla cura e all’assistenza del malato. In Ita­lia il comma 566 è stato messo in piedi, con l’approvazione consacrata dal mini­stro Beatrice Loren­zin, cioè dal Pd stesso e da altri sog­getti istituzionali interessati.

Leggi tutto...
 
Noi diciamo NO ....

La clinica VILLA DONATELLO ridurrà i posti letto di quasi il 50%. Ciò comporterà la mobilità di circa 50 persone tra infermieri e OSS.

A seguito di un accordo tra Regione, UNIPOL, che è proprietaria della suddetta clinica e l’Azienda di Careggi, queste persone, grazie ad un “finto” buonismo saranno integrate in organico in azienda. Quello che per noi è sconcertante è che L’ospedale Careggi non li assumerà direttamente in quanto non può farlo, ma si avvarrà della collaborazione dell’agenzia per il lavoro ORIENTA. Si, proprio così, adesso il nostro ospedale usa le agenzie interinali per assumere personale a tempo determinato (nello specifico la durata del contratto sarà di 2 mesi +1), per rinforzare soltanto l’organico delle attività in intramoenia. Tutto ciò è avvenuto senza aver in alcun modo a tempo debito interpellato tutte le organizzazioni sindacali, ma informandole, ad accordi già fatti, di questo stratagemma.

Leggi tutto...
 
Macelleria sanitaria al Careggi

CONTINUANO LO SMANTELLAMENTO DEL SISTEMA SANITARIO PUBBLICO: il Governo ha tagliato più di 250 milioni di euro alla Toscana, la Regione si avventura in una riorganizzazione del sistema contando di "risparmiare" più di 100 milioni sui lavoratori, l'Azienda Careggi continua nelle sue destrutturazioni che smantellano e riducono attività, aumentano i carichi di lavoro, tolgono diritti e sicurezza ai dipendenti e riducono l'assi- stenza agli utenti.

La sanità per tutti i Governi è stato solo un luogo dove attingere quattrini da destinare altrove e la salute, sotto la spinta di lobbies, un appetibile oggetto da consegnare alla speculazione privata.

In Toscana, come altrove, sono i soggetti privati che si spartiscono lucrose attività ed è la "libera professione" l'unica attività in espansione all'interno delle strutture pubbliche.

Leggi tutto...
 
8 marzo al San Carlo di Milano

Come era già stato preannunciato si è svolto nella mattinata di domenica 8 marzo, nella ricorrenza della giornata rivendicativa per la donna, un presidio di protesta fuori e dentro l’ospedale San Carlo contro la soppressione della struttura del Soccorso Rosa.



Leggi tutto...
 
Presidio davanti al San Carlo

Si è svolto nella mattinata di domenica 1 marzo, dalle 10 alle 12 come preannunciato, il Presidio di protesta soprattutto per denunciare le condizioni di malasanità del reparto pediatrico, dove vengono curati i bambini. L’appuntamento era stato preparato con diversi volantinaggi informativi durante la settimana nei mercati rionali della zona, riscuotendo abbastanza attenzione. Nel Presidio sono stati posizionati diversi striscioni: quello del Coordinamento della Sanità, uno contro i tagli dei posti letto, ecc. Erano esposte bandiere dell’USI e di sindacati di base partecipi.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 15

Scarica l'app dell'AGENDA ROSSONERA 2017

http://www.agendarossonera.org/

copertina

USI: metodo e azione anarcosindacalista

Pagina Facebook


 

Pagina Lotta di Classe