Scarica e leggi LOTTA di CLASSE in formato PDF

N° 132

ldc131

 


  DeliverUnion

L'immagine può contenere: 1 persona


 

 

logo

 

USI antimilitarista

Lavoratori "appaltati"

 

 

http://www.cnt.es/sites/all/themes/cenete/logo.png

http://www.fau.org/box_left/leftbox_030207181443/box_bild

Volumi Centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

libroUSI 1

ALMANACCO DI "GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

LEGGI QUI PER ALTRE INFO

Home Sanità
Sanità
Squadrismo padronale al San Paolo di Milano

INTERRUZIONE DI PUBBLICO SERVIZIO È PER CHI CHIUDE I POSTI LETTO E REPARTI OSPEDALIERI, NON CHI RIVENDICA ASSUNZIONI E QUALITÀ DELL’ASSISTENZA.

Dopo il licenziamento in tronco di due lavoratori affetti da problemi di salute e con un’anzianità di servizio di oltre 20 anni, l’Amministrazione leghista insediatasi al San Paolo nel 2011 vuole ora disfarsi dei sindacalisti che stanno difendendo i lavoratori lasciati a casa.

Il 17 Luglio difatti, il rappresentante dell’Usi nonché RLS dell’ospedale, comparirà per la quarta volta davanti all’Ufficio Procedimenti Disciplinari per un ennesimo processo che ha tutto il sapore di rappresaglia all’attività sindacale svolta.

In quest’ultimo procedimento, che vede coinvolta anche una delegata RSU, sempre dell’Usi, le contestazioni addebitate sono: l’aver violato gli “obblighi del dipendente” sino ad aver impedito al dirigente del Sitra di attendere alla propria attività lavorativa…., perseguibili penalmente, secondo l’avv. Vigezzi dell’Azienda, con arresto fino ad un anno.

san paolo

Leggi tutto...
 
La lotta all'Ospedale S. Paolo continua!
Si invia il testo della mozione della assemblea Generale dell'Ospedale San Paolo tenutasi il 30 di Gennaio u.s.

"La RSU dell'ospedale San paolo non deve sottoscrivere accordi atti a ridurre quantità economiche stipendiali o a differire i pagamenti di qualsiasi istituto economico dei lavoratori del Comparto.
L'Assemblea da mandato alla RSU di contrastare con forza le decisioni e gli atteggiamenti unilaterali da parte dell'amministrazione in ordine agli accordi preesistenti - economici e normativi - quali fasce economiche, turnistica di lavoro, o altri accordi unilateramente disconosciuti o non applicati  (part time, vestizione del personale in divisa, indennità di assistenza domicialiare per gli operatori del territorio).
Per i predetti motivi l'Assemblea Generale dichiara aperto lo STATO DI AGITAZIONEarticolato e fattivo valutando quindi l'opportunità dello sciopero e da mandato di studiare l'azione legale tramite "art. 28" (comportamento antisindacale) invitando altresì le parti ad incontrarsi nel più breve tempo possibile in una trattativa d'urgenza".

min articolo il giorno del 30 01 2014mini lavoratori in presidenza

 
A Careggi non esiste altra via che la mobilitazione

Comunicato

La situazione lavorativa e di diritto a Careggi ha raggiunto livelli non più accettabili. I lavoratori del comparto, allo stato attuale si trovano in una condizione decisamente peggiorativa rispetto al precedente anno, in cui la mobilitazione contro l’accordo sull’orario di lavoro raggiunse livelli molto forti. I lavoratori di careggi a seguito delle conseguenze che si stanno accumulando legate al cambio di orario, degli ultimi accordi firmati in merito al Part time, alla mobilità, alle pronte disponibilità, alla preintesa sui fondi, la quale introduce di fatto a partire dal 2015 la valutazione per i lavoratori ed alla riorganizzazione dell’intero ospedale vivono una condizione di disagio che va ad intaccare inevitabilmente sia il rapporto di lavoro che la vita familiare. Inoltre, di fronte all’arroganza dell’azienda e all’atteggiamento passivo ed irritante di alcuni sindacati aziendali, per noi non esiste altra via possibile che la ribellione. Non è più tollerabile subire passivamente soprusi e malefatte continue.

Leggi tutto...
 
USI sanità toscana contro i tagli alla sanità in regione

Volantino contro i tagli per "razionalizzare" la sanità nella regione Toscana.

 

mini tagli sanita massa

 
COMUNICATO USI-AIT Sez. MILANO CONTRO LA SENTENZA CLO-USIS S.Carlo

 

UNA SENTENZA CONTRO LA LIBERTA' DI ESPRESSIONE E DELL'AZIONE SINDACALE

 

E’ questo il giudizio che diamo, nel mentre ricorriamo in appello, alla sentenza emessa il 21 ottobre 2013 nei confronti del Collettivo Lavoratori Ospedalieri dell’Unione Sindacale Italiana – CLO–USIS dell’ospedale San Carlo, nel Tribunale di Milano,  al termine di una causa civile. A tale organizzazione sindacale è stato addebitato il risarcimento di 10 mila euro e il pagamento
di 2 mila delle spese legali avversarie (totale 12 mila euro) per un volantino diffuso nel 2009. La causa è stata promossa da Pietro Bassi e Dominingo Spotti, due Dirigenti del San Carlo, che si sono sentiti diffamati dal titolo del volantino.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 14

Firenze

Milano

Modena

Parma

Reggio Emilia

Santarcangelo di Romagna

Trieste


 

Scarica l'app dell'AGENDA ROSSONERA 2017

http://www.agendarossonera.org/

copertina


 

USI: metodo e azione anarcosindacalista

Pagina Facebook


 

Pagina Lotta di Classe