Scarica e leggi LOTTA di CLASSE in formato PDF

N° 132

ldc131

 


  DeliverUnion


 

 

logo

 

USI antimilitarista

Lavoratori "appaltati"

 

 

http://www.cnt.es/sites/all/themes/cenete/logo.png

http://www.fau.org/box_left/leftbox_030207181443/box_bild

Volumi Centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

libroUSI 1

ALMANACCO DI "GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

LEGGI QUI PER ALTRE INFO

Home USI Educazione
Educazione
8M a Reggio Emilia

SE TOCCANO UNA TOCCANO TUTTE

Per l'8 marzo l'Unione Sindacale Italiana, rispondendo all'appello del movimento “Non Una di Meno”, ha indetto lo sciopero generale. L'8 marzo è sempre stata una giornata di lotta che trova le sue radici negli scioperi di inizio Novecento quando le donne lottavano per la propria emancipazione, come lavoratrici e come donne.
Dopo un lungo percorso le lotte in tutto il '900 hanno portato al definitivo riconoscimento formale dei diritti femminili anche nei contesti più arretrati del mondo occidentale, ma ancora e' lunga la strada da percorrere: basti vedere il gap salariale tra salario maschile e femminile, alla difficoltà ad accedere alla maternità, alle violenze e molestie sul posto di lavoro taciute per evitare di perdere il lavoro, alla difficoltà ad accedere all'IVG, ai continui tagli che hanno colpito consultori e centri anti violenza, alla violenza di genere, giustificata dalla cultura patriarcale in cui viviamo. Inoltre alle donne è delegato il lavoro della cura della prole a quella dell'ambiente domestico, non retribuito ma fondamentale, lavoro che se rifiutato fa incorrere in un forte stigma sociale.

Leggi tutto...
 
#LottoMarzo

#LottoMarzo sciopera (anche) la scuola

Passaparola!


 
#LottoMarzo: sciopera (anche) la scuola!

L’otto marzo USI-AIT Educazione aderisce e partecipa allo sciopero generale indetto dall’USI AIT.

 

E’ bene chiarire preliminarmente che consideriamo lo sciopero generale uno strumento talmente importante da non meritare il “declassamento” a mera “copertura” di una lodevolissima iniziativa internazionale – quale quella proposta dal movimento NON UNA DI MENO – contro la violenza sulle donne.

Quello dell’otto marzo, dunque, per tutta l’USI-AIT è uno sciopero vero!

I motivi per i quali – come USI Educazione – intendiamo sottolineare l’importanza di questa giornata di lotta rivestono senza dubbio, anche il mondo dell’educazione che fin troppo spesso, per motivi legati a retaggi culturali, a cui oggi si aggiungono anche considerazioni di natura economica, vede una netta prevalenza delle lavoratrici femminili.

Leggi tutto...
 
Ciclo di incontri ...

… sulla educazione libertaria.

 

Sono da oggi visibili nel sito della Biblioteca Libertaria “Armando Borghi” (nella nuova sezione “Video”) le videoregistrazioni complete delle 3 conferenze organizzate dalla Blab nel Teatrino del Vecchio Mercato a Castel Bolognese, nell’ambito del ciclo di incontri “Vaso, creta o fiore? Educare alla libertà” (ottobre-dicembre 2016). Il ciclo è stato organizzato in collaborazione con l’Assemblea degli Anarchici Imolesi e con la Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane” di Castel Bolognese

Si tratta delle seguenti conferenze:

Leggi tutto...
 
Bologna: educare alla libertà

Venerdì 16 dicembre ultimo incontro del ciclo sulla Educazione libertaria organizzato dalla Biblioteca “A. Borghi”

 

 

Vaso, creta o fiore? Educare alla libertà

Incontri sulla Educazione libertaria organizzati dalla Biblioteca “A. Borghi”

 

Dopo le conferenze di Francesco Codello (21 ottobre) e Giulio Spiazzi (4 novembre), tenutesi nel Teatrino del Vecchio Mercato di Castel Bolognese, e i seminari con Giulio Spiazzi e Gabriella Prati (5 e 6 novembre) e Maurizio Giannangeli e Rino Ermini (26 e 27 novembre) svoltisi presso l’Archivio Storico della FAI a Imola, si terrà prossimamente il quinto e ultimo degli incontri del ciclo “Vaso, creta o fiore?”, organizzato dalla Biblioteca Libertaria “Armando Borghi” (BLAB), in collaborazione con l’Assemblea degli anarchici imolesi e la Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane” di Castel Bolognese. L’iniziativa si colloca nell’ambito delle celebrazioni del Centenario della fondazione della “Biblioteca Libertaria” di Castel Bolognese, avvenuta nel 1916 a opera di un gruppo di giovani anarchici raccolti attorno a Nello Garavini.

 

venerdì 16 dicembre, ore 20.30

Teatrino del Vecchio Mercato, via Rondanini 19, Castel Bolognese

conferenza pubblica con dibattito di Stefano d’Errico e Luciano Nicolini:

Il sindacalismo libertario in lotta contro l’autoritarismo scolastico istituzionale

 

Nel pensiero libertario e nella storia del movimento anarchico il tema della educazione ha sempre avuto un ruolo centrale e di grande rilievo Esiste quindi una lunga tradizione a cui rifarsi, che continua ad aggiornarsi e arricchirsi, e che merita di essere conosciuta e approfondita, in grado di fornire – almeno in parte – ancora risposte valide e spunti per il presente. Il tema dell’educazione libertaria appare comunque di notevole rilevanza e attualità soprattutto oggi, in un contesto caratterizzato dalla crisi della scuola istituzionale tradizionale e dalla nascita – in molti paesi del mondo e anche in Italia – di esperienze di nuove ‘comunità educanti’ autogestite. A presentare queste esperienze e a discutere delle problematiche ad esse legate saranno coinvolti dei relatori particolarmente qualificati. Di fatto, si tratta del primo ciclo di incontri di questo genere a livello nazionale, inteso come momento di riflessione ad ampio raggio e rivolto a un pubblico vasto, essendoci stati finora soltanto degli incontri tra addetti ai lavori (in particolare nell'ambito della "Rete per l'educazione libertaria").

 

Gli incontri sono aperti a tutti. Sono invitati in particolare insegnanti, studenti, genitori, più in generale chiunque lavori nel mondo della scuola e della formazione e/o abbia interesse per i temi pedagogici e della educazione.

 

Curatore del ciclo è Andrea Papi, educatore e saggista, socio della BLAB.

______________________________

 

Stefano d’Errico: insegnante, nel 1986 è fra gli animatori dei Comitati di Base della Scuola e dal 1990 svolge l’incarico di segretario della Confederazione Italiana di Base “Unicobas”, di cui è stato uno dei fondatori. A latere dell’Unicobas Scuola contribuisce allo sviluppo de “l’AltrascuolA”, associazione attiva nell’aggiornamento dei docenti, promotrice di studi e convegni. Autore di saggi, tra cui Anarchismo e politica (Mimesis, 2007, p. 752) e Il socialismo libertario ed umanista oggi fra politica ed antipolitica (Mimesis, 2011, p. 369).

 

Luciano Nicolini: antropologo, insegna Statistica Sociale presso il Dipartimento di Educazione e Scienze Umane dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Da 35 anni militante dell’Unione Sindacale Italiana, di cui è stato anche segretario nazionale per un biennio, è editore e redattore del mensile libertario “Cenerentola”.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 13

Scarica l'app dell'AGENDA ROSSONERA 2017

http://www.agendarossonera.org/

copertina

USI: metodo e azione anarcosindacalista

Pagina Facebook


 

Pagina Lotta di Classe