Scarica e leggi LOTTA di CLASSE in formato PDF

N° 132

ldc131

 


 

Solidarietà Autogestita

ldc131

 


 

 

logo

 

USI antimilitarista

Lavoratori "appaltati"

 

 

http://www.cnt.es/sites/all/themes/cenete/logo.png

http://www.fau.org/box_left/leftbox_030207181443/box_bild

Volumi Centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

libroUSI 1

ALMANACCO DI "GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

LEGGI QUI PER ALTRE INFO

Home USI Educazione Ni publica ni privata!

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Ni publica ni privata!

Ieri sera, 6 luglio, provati dal caldo che non accenna a diminuire, presso il CRO di Solaio (Pietrasanta), si è tenuta una serata sulla cosiddetta ‘BUONA scuola’, che ammorberà le coscienze se non la contrastiamo efficacemente e peggiorerà enormemente le condizioni di vita di tutti quanti i lavoratori.

 

Presenti una quarantina di uomini e di donne e per fortuna anche di ragazze e ragazze (sempre meno di quelli che avessimo sperato e sempre di più di quelli che in tanti auspicavano), dopo una pizzata di autofinanziamento, si è aperto il dibattito. Una compagna dei COBAS ha introdotto il tema del peggioramento delle condizioni di lavoro del personale della scuola italiana. Cinzia ha suscitato un grande interesse raccontando dell’esperimento educativo che ha visto quindici bambini partecipare a un corso di pittura che abbiamo più che volentieri sostenuto.

Un compagno ha sottolineato come la distruzione, sostenuta da tutte le forze di sinistra (senza virgolette please), delle piccole scuole produrrà un vero e proprio genocidio culturale nei piccoli paesi, specialmente della montagna, e che ormai i tanto sbandierati nuovi programmi mirano a “creare menti docili per avere corpi docili da mandare a lavorare a cinque euro l’ora”.

 

Esiste una terza via: le scuole, come la sanità, debbono tornare ad essere gestite dalle comunità che le hanno in qualche modo prodotte e che in qualche caso sentono ancora come proprie.

E che nella scuola bisogna ritornare a parlare di poesia, a sostenere la cultura della solidarietà e della umanità, lontano da specialisti e specialismi.

Ci pare, a tale proposito, la frase che meglio dovrebbe riassumere la nostra azione sia quella della CNT spagnola.


Ni publica ni privata. Autogestionada“. e non c’è certo bisogno di traduzione.

USI-AIT sezione di Lucca
USI Lavoratori Enti Locali di Carrara

condividi
 

Scarica l'app dell'AGENDA ROSSONERA 2017

http://www.agendarossonera.org/

copertina

USI: metodo e azione anarcosindacalista

Pagina Facebook


 

Pagina Lotta di Classe