Scarica e leggi LOTTA di CLASSE in formato PDF

N° 132

ldc131

 


 

Solidarietà Autogestita

ldc131

 


 

 

logo

 

USI antimilitarista

Lavoratori "appaltati"

 

 

http://www.cnt.es/sites/all/themes/cenete/logo.png

http://www.fau.org/box_left/leftbox_030207181443/box_bild

Volumi Centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

libroUSI 1

ALMANACCO DI "GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

LEGGI QUI PER ALTRE INFO

Home

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

A TUTTI I LAVORATORI DELLE COOPERATIVE SOCIALI
Come lavoratori impegnati nel settore cooperative sociali, riteniamo opportuno cercare di coordinarci per confrontare le nostre esperienze ed organizzarci al meglio. Convinti che la modalità migliore di difesa dei nostri diritti consista nella pratica solidale e libertaria, orizzontale ed assembleare, abbiamo deciso di aderire all'USI-AIT perché, tra tutte le sigle esistenti, è quella nella quale maggiormente ci riconosciamo. Crediamo utile aprire una fase di dibattito (sia organizzativo che sui contenuti) che ci porti poi, entro quest'estate, ad un

CONGRESSO FONDATORE
DI UN APPOSITO SINDACATO DI CATEGORIA IN USI-AIT.

L'USI nacque a Modena nel 1912 rinsaldando le file organizzative del sindacalismo rivoluzionario sorto all'indomani del primo sciopero nazionale in Italia nel 1904. Soppressa nel 1925 dal regime fascista, l'USI-AIT continuò a vivere nell'esilio e nella clandestinità, partecipando alla guerra civile spagnola in appoggio al sindacato CNT-AIT e, attraverso l'impegno dei suoi militanti, alla resistenza antifascista. Oggi l'USI-AIT si presenta come sindacato autogestionario, che si caratterizza per la struttura organizzativa libertaria e federalista (sindacato autogestito), per il suo impegno a favore dell'autorganizzazione dei lavoratori (alla quale, ogni qualvolta è possibile, non intende sostituirsi), per la prospettiva in cui si muove, che rimane quella della costruzione di una società socialista e libertaria. Tra i suoi obiettivi principali figurano la riduzione dell'orario di lavoro a parità di salario, un reddito minimo garantito per i disoccupati, la difesa della sanità, dell'istruzione e della previdenza pubblica, la smilitarizzazione del paese.

Perchè ogni lavoratore diventi il migliore sindacalista di sé stesso!

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.     349.322.88.48     http://www.usi-ait.org/
condividi
 

Scarica l'app dell'AGENDA ROSSONERA 2017

http://www.agendarossonera.org/

copertina

USI: metodo e azione anarcosindacalista

Pagina Facebook


 

Pagina Lotta di Classe