Scarica e leggi LOTTA di CLASSE in formato PDF

N° 131

ldc131

 

http://external.ak.fbcdn.net/safe_image.php?d=AQDHj1dG7yv7tNoF&url=http%3A%2F%2Fprofile.ak.fbcdn.net%2Fhprofile-ak-snc6%2F276672_252539238152435_909010576_n.jpg

 

logo

 

 

 

http://www.cnt.es/sites/all/themes/cenete/logo.png

 

http://www.fau.org/box_left/leftbox_030207181443/box_bild

 

 

Volumi Centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

libroUSI 1

ALMANACCO DI "GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

LEGGI QUI PER ALTRE INFO

Home Notizie
Notizie
Carrara 27-01-2015 Il giorno della vergogna.
Scritto da Administrator   
Martedì 27 Gennaio 2015 16:02
La notizia era nell'aria da tempo: stamani alle ore sei e trenta, la polizia - su imput del sindaco - ha sgomberato la sala di rappresentanza del comune di Carrara occupata dall’8 novembre in seguito all’ultima, devastante, alluvione.

 

USI-AIT Lucca

Ultimo aggiornamento Martedì 27 Gennaio 2015 18:05
 
Comunicato Torre Libertaria
Scritto da Administrator   
Lunedì 19 Gennaio 2015 21:21

Oggi, lunedì 19 gennaio, l’assemblea che ha animato la Torre Libertaria ritiene concluso il percorso all’interno della Torre stessa.

torre

Ultimo aggiornamento Lunedì 19 Gennaio 2015 23:53
Leggi tutto...
 
Congresso provinciale USI-AIT Parma
Scritto da Administrator   
Lunedì 19 Gennaio 2015 19:17

Sabato 10 gennaio alla Torre Libertaria si è tenuto il Congresso della sezione USI di Parma, che è risultato partecipato e interessante.

Vari gli interventi che hanno alimentato il dibattito (spesso stimolati da diversi documenti scritti sui singoli punti), inerenti a: analisi situazione attuale della conflittualità locale e azione di USI Parma; coop. sociali; sanità; autogestione; scuola. Presenti educatori scolastici iscritti ad USI che hanno relazionato sulla loro situazione rispetto ai tagli del comune e ci si è confrontati su come muoverci.
Alla fine è arrivata una delegazione di Libera (USI Modena), coi quali ci siamo confrontati per un doc. congiunto in vista del prossimo congresso nazionale USI.

congparma

Ultimo aggiornamento Lunedì 19 Gennaio 2015 20:50
Leggi tutto...
 
Milano: presidio alla Scala per il diritto all'abitare
Scritto da Administrator   
Martedì 09 Dicembre 2014 07:37

La contestazione del 7 dicembre e le lotte per il diritto alla casa a Milano

Dopo gli sgomberi di case occupate dell’Aler (case popolari) e di centri sociali occupanti si è sviluppata una risposta che ha visto momenti di unità fra i comitati dei vari quartieri che si battono per il diritto alla casa, anche se operano con modalità d’intervento diverse.cas

Leggi tutto...
 
14 NOVEMBRE: SCIOPERO GENERALE

scio 14N

PIAZZE IN CUI SARA' PRESENTE L'USI-AIT:

ANCONA

BARI: piazza Umberto ore 9.30 corteo

BOLOGNA: piazza Nettuno ore: 10.00 presidio

COSENZA: largo 11 settembre ore 14 punto informativo

FIRENZE: piazza Puccini ore 9.30 corteo 

MILANO: largo Cairoli ore 9.30 corteo

MODENA: piazza Mazzini ore 9.00 presidio

PARMA: piazza Garibaldi ore 9.30 presidio

PORDENONE: piazzetta Cavour ore 10.00 presidio

TRIESTE: presidio ore 8.30 largo Barriera corteo ore 9.00 piazza Goldoni

Leggi tutto...
 
Adesione allo Sciopero del 14 da parte del settore USI LEL
Scritto da Administrator   

Al Presidente del Consiglio Matteo Renzi Palazzo Chigi, Piazza Colonna, 370 – 00187 Roma fax 0667793543

Al Ministro della Pubblica amministrazione e per la semplificazione Maria Anna Madia C.so V. Emanuele II, 116 – 00186 - Roma fax 0668997188

Al Ministro del Lavoro e Politiche Sociali Giuliano Poletti Via Vittorio Veneto, 56 – 00187 – Roma fax 064821207

Al Presidente della Commissione di Garanzia Legge 146/90 Piazza del Gesù, 46 – 00186 – Roma fax 0694539680

 

Oggetto: Adesione allo Sciopero Generale proclamato per l’intera giornata del 14 novembre 2014


La scrivente Organizzazione Sindacale del settore USI-LEL, Lavoratori Enti Locali, aderente all’Unione Sindacale Italiana – Sezione d’Italia dell’AIT, aderisce allo SCIOPERO GENERALE proclamato per l’intera giornata del 14 novembre 2014 (in data 6/10/2014) dalla nostra Unione Sindacale Italiana (USI – AIT), con Segreteria Nazionale in via Torricelli 19 – 20136 - Milano – Tel e Fax 0289415932, nella condivisione delle medesime motivazioni e medesimi obbiettivi .

Il Vicesegretario Nazionale Bertoli Franco


Modena li, 29-10-2014

 
#14N: indizione sciopero USI FLI
Scritto da Administrator   

industria

 
Verso lo Sciopero Generale del 14 novembre
Scritto da Administrator   
Lunedì 27 Ottobre 2014 10:36

Pubblichiamo il testo integrale – che fa un po’ il punto della situazione – formulato da Enrico Moroni e apparso sul numero 30 di Umanità Nova. redazione


Il teatrino del vertice europeo

Il vertice dei Capi di Stato europei sul tema “Sviluppo economico e occupazione, in particolare giovanile”… era già stato stabilito dal governo Renzi, all’inizio del mandato della presidenza italiana del semestre europeo, per la giornata del 11 luglio a Torino. In quella occasione si era formato, attraverso una pubblica assemblea tenutasi nella stessa Torino, un vasto movimento convergente di opposizione da parte del sindacalismo di base e di aree sociali. Ne era anche seguita la proclamazione dello sciopero per l’intera giornata da parte della Conf. Cobas e dell’ USI – AIT.
All’improvviso quella scadenza è stata annullata con il proposito dichiarato di farla successivamente (si parlava allora alla fine del mandato della presidenza europea). All’improvviso quella scadenza è stata annunciata, pochissimo tempo prima, indicata per l’8 ottobre a Milano. E’ da far presente che nel frattempo è stato preannunciato uno Sciopero Generale per il 14 novembre da parte dell’area del sindacalismo di base. In poco tempo si è messo in moto una iniziativa promossa da Cub, USI – Ait, Usb, Sisa, “opposizione Cgil” e un’area di opposizione sociale a livello milanese per la giornata dell’8 ottobre intitolata “Controvertice dei diritti”. Si è concordato un Presidio in piazza Turr, nei pressi del padiglione dell’ex Fiera, dove sarebbe stato celebrato i l vertice europeo. La Fiom ha promosso una propria mobilitazione proclamando anche sciopero in diverse aziende metalmeccaniche, dandosi appuntamento al mattino alle 9,30 in piazzale Lotto che doveva concludersi con un corteo nella stessa piazza Turr, poi è stata successivamente cambiata la destinazione nella vicina piazza Firenze.

Leggi tutto...
 
SALUTIAMO IL COMPAGNO CESARE
Scritto da Administrator   
Mercoledì 08 Ottobre 2014 00:00

Siamo stati profondamente colpiti, nella giornata odierna, dalla tragica notizia della morte del compagno Cesare Copeta dell’USI di Brescia.

Siamo gravemente amareggiati e profondamente arrabbiati al tempo stesso per la triste e inaspettata notizia, malgrado le condizioni non molto buone che stava ultimamente attraversando.

Ci mancherà sicuramente la sua umanità, la sua esperienza, il suo contributo importante nella nostra organizzazione, dove stava ricoprendo l’incarico di Commissione Esecutiva, soprattutto il suo impegno indomito per una società egualitaria e liberata da ogni forma d’ingiustizia sociale.

Continuerà a vivere nei nostri cuori e nella nostra memoria e soprattutto nelle nostre lotte presenti e future.

Un saluto a pugno chiuso da tutti noi, soprattutto da chi ti ha conosciuto e saputo apprezzare.

Un grande ringraziamento per il tuo impegno per l’emancipazione sociale sempre profuso.

 

Per la Segreteria USI – AIT

Enrico Moroni

8/10/2014

 
8 OTTOBRE: #CONTROVERTICE DEI DIRITTI
Scritto da Administrator   
Domenica 05 Ottobre 2014 19:39

Contro le politiche di austerity Per il lavoro e il reddito
Milano – P.zza Stefano Turr – Presidio dalle 9 alle 16

Riteniamo una farsa e una provocazione la Conferenza dei Capi di Stato europei che si terrà a Milano nella giornata dell’8 ottobre “per l’occupazione, in particolare quella giovanile, per la crescita”…
A cominciare da Renzi, nella scia della Merkel, Barroso, Holland…, l’unica via di sviluppo è quella di tagliare diritti ai lavoratori e lavoratrici (vedi Jobs Act abolizione dell’art. 18) la via dei licenziamenti e della precarietà, che colpisce particolarmente i giovani, del blocco dei salari e delle pensioni, del taglio dei servizi sociali. Una ricetta comandata dalle banche centrali e dalla grande finanza che impone sacrifici agli strati più deboli della popolazione a vantaggio dei profitti per la classe padronale e dei privilegi per la classe politica che legifera in tal senso.

 

Contro queste politiche degli Stati europei, che sono la causa principale della crisi che ci costringono a subire, invitiamo alla mobilitazione e alla ribellione, rivendicando salari adeguati, ripristino della “scala mobile”, diritti sul lavoro estesi a tutti, senza precarietà, requisizioni delle aziende che chiudono per una gestione diretta da parte dei lavoratori/trici, lavori socialmente utili garantiti a tutti, sanità e scuola, pubbliche e gratuite, diritto all’abitazione per tutti.
Invitiamo tutti alla protesta e scendere in piazza l’8 ottobre per un controvertice dei diritti, promossa dalle organizzazioni del sindacalismo di base e conflittuale e dall’opposizione sociale.
Prepariamoci per lo Sciopero Generale nella giornata del 14 novembre indetta su queste tematiche rivendicative.

Unione Sindacale Italiana (USI – AIT)


Report 8 ottobre: #controvertice dei diritti a Milano

PRESIDIO E MANIFESTAZIONE DEL CONTROVERTICE DEI DIRITTI A MILANO

30F

Ci siamo trovati una città in stato di assedio oggi, 8 ottobre, a Milano, fin dalle prime ore del mattino. Polizia e carabinieri con i rispettivi blindati dislocati in ogni angolo della vasta zona presidiata, con vigili urbani ovunque a bloccare le principale strade di accesso ai padiglioni della ex Fiera e dirottare il traffico. E proprio nell’ex Fiera si svolgeva l’incontro internazionale dei capi di stato europei, programmato da Renzi, nella gestione del semestre italiano, con la sceneggiata di parlare dello sviluppo economico e della occupazione, in particolare quella giovanile.

310

Per avvicinarsi solo a piazza Turr, vicino ai padiglioni della ex Fiera, dove si era deciso di organizzare un Presidio di protesta da parte dei sindacati di base e di aree dell’opposizione sociale, ci si è dovuti a lungo intrattenere in un traffico intenso, causato dai blocchi, facendo mille manovre per superarli. Alla fine si è riusciti a parcheggiare nelle vicinanze. La piazza con gli stand, gli striscioni e le bandiere dei sindacati di base e gli interventi amplificati sul tema della protesta, man mano si riempiva. Il massimo del numero si è raggiunto con il sopraggiungere di un corteo dei centri sociali e studenti. Alla fine si potevano contare 700/800 presenze. I compagni dell’USI hanno issato le loro bandiere e distribuito il volantino predisposto per l’iniziativa.

311

La piazza era circondata e assediata da ingenti forze di polizia e dei loro blindati. Ad un certo punto si è deciso di forzare il blocco per avviare un corteo nei dintorni. Dopo una forte resistenza da parte delle forze di polizia, con qualche spintone, è stato conquistato uno spazio di movimento.

312

Il corteo gridava slogan contro il vertice europeo, contro il governo italiano e contro le forze di polizia. Ma quando si è arrivati troppo vicini al luogo dove si svolgeva la Conferenza europea, la resistenza poliziesca è diventata irremovibile: o scontro o si doveva ritornare indietro, ma per le forze in campo troppo favorevoli alle forze della repressione, si è deciso di rifluire in corteo fino alla piazza di partenza, dove si è conclusa la manifestazione con altri slogan e con un lancio di uova in faccia al presidente del consiglio Renzi, ovvero alla sua foto riprodotta in un apposito cartellone.

Enrico Moroni

313


Ultimo aggiornamento Venerdì 10 Ottobre 2014 13:09
 
“Tutele crescenti”? Ma … mi faccia il piacere!
Scritto da Administrator   
Domenica 05 Ottobre 2014 19:37

Mentre procede, sempre più serrato e caotico, il “dibattito” (si fa per dire) sul Jobs Act e sul “superamento” non solo dell’art. 18 ma dell’intero impianto dello Statuto dei Lavoratori (legge 300/70) pubblichiamo in allegato un pezzo che è stato ripreso dal numero 27 di Umanità Nova in distribuzione in questi giorni e formulato dal Segretario Nazionale dell’USI-AIT: Enrico Moroni

usi

Leggi tutto...
 
Pagina 1 di 33

Pagina Facebook


 

Pagina Lotta di Classe