Scarica e leggi LOTTA di CLASSE in formato PDF

N° 131

ldc131

 

http://external.ak.fbcdn.net/safe_image.php?d=AQDHj1dG7yv7tNoF&url=http%3A%2F%2Fprofile.ak.fbcdn.net%2Fhprofile-ak-snc6%2F276672_252539238152435_909010576_n.jpg

 

logo

 

 

 

http://www.cnt.es/sites/all/themes/cenete/logo.png

 

http://www.fau.org/box_left/leftbox_030207181443/box_bild

 

 

Volumi Centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

libroUSI 1

ALMANACCO DI "GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

LEGGI QUI PER ALTRE INFO

Home Notizie
Notizie
Bilanci comunali in sofferenza: un po’ di storia.
Scritto da Administrator   
Sabato 28 Marzo 2015 16:26

Quando si parla di bilanci in sofferenza, ci si dimentica la storia. Senza la storia, si fa solo un’analisi tecnica e sfuggono le ragioni del fallimento politico ed economico di un ente. Negli anni 90, nel nord della Toscana, in una città mineraria che lo storico Lorenzo Gestri paragonava ai villaggi del Far West, la giunta comunale era guidata da un repubblicano e aveva come vice-sindaco un socialista, in armonia universale come due fratelli. Il settore marmo era guidato da un dirigente “comunista”. In tale contesto la giunta approva una delibera per metter ordine nell’escavazione del marmo: definisce tipi di materiale estratti ( dai detriti fino al marmo pregiato) e importi della tassa marmi.

Ultimo aggiornamento Sabato 28 Marzo 2015 16:45
Leggi tutto...
 
Morire di povertà
Scritto da Administrator   
Martedì 17 Marzo 2015 17:45

Una lunga solitudine quella che abbiamo visto scorrere davanti ai centri dell’impiego di tutta le Marche. Da Ascoli fino ad Ancona, centinaia di “over 30” hanno trascorso la notte all’addiaccio nella speranza di poter accedere ad una borsa lavoro di 650 euro lorde della durata di sei mesi. Il primo criterio di selezione la consegna delle domande. Terrificante ed umiliante costringere chi già vive nella disperazione ad esporsi ancora di più, a mettere in bella mostra, per non dire alla berlina, la loro drammatica situazione. Lunedì abbiamo assistito per l’ennesima volta alla distruzione del concetto di essere umano.

Leggi tutto...
 
Firenze in strada per il diritto all'abitare
Scritto da Administrator   
Giovedì 12 Marzo 2015 16:44

E' stata una settimana agitata a Firenze.

 

-     Mercoledì 4 marzo dalle prime ore del mattino simultaneamente gli "amici" delle forze dell'ordine entrano in funzione e sgomberano due grosse occupazioni abitative, mettendo sulla strada 150 persone tra cui 30 bambini (maggioranza migranti). La città di Firenze è militarizzata, la circolazione ridotta per tutto il giorno in quanto le due occupazioni erano una su un arteria e l'altra vicino ai viali. Già la mattina avvengono piccoli tafferugli. Il pomeriggio alle 18 manifestazione convocata dal Movimento Lotta per la Casa. Circa 200 compagni (tra cui alcuni militanti dell'USI e di area libertaria) assediano brevemente la sede del PD.  Due cariche di alleggerimento nessun ferito. Il corteo prosegue non autorizzato per tutta Novoli fino all'occupazione di viale Gori dove si scioglie in una assemblea.

 


Ultimo aggiornamento Venerdì 13 Marzo 2015 15:36
Leggi tutto...
 
Media e lotte sociali ...
Scritto da Administrator   
Giovedì 12 Marzo 2015 07:53

Ovvero: come ti stravolgo la realtà dei fatti …


Lottano per il concreto riconoscimento del più elementare diritto dei lavoratori e delle lavoratrici: la riscossione di un salario (dignitoso) ogni mese.
Il Corriere Adriatico di Ancona, però, stravolge totalmente la realtà dei fatti. Ecco la nota – con richiesta di rettifica – formulata dalla Segreteria provinciale USI-AIT di Ancona ed inoltrata alla redazione del quotidiano marchigiano.

 

 

Leggi tutto...
 
Riscontro stampa
Scritto da Administrator   
Lunedì 09 Marzo 2015 07:57

Dal corriere della Sera (6 marzo 2015) riscontro stampa attività CLO USI Sanità ospedale San Carlo di Milano.

 
Segreteria Nazionale Usi Enti locali comunicato stampa

Finalmente siamo sulla buona strada: le rette della casa di riposo non saranno aumentate.Il vergognoso e illegale atto impedito da Usi Enti locali ha evitato un più che certo esodo di persone anziane (soprattutto dal centro Alzheimer). Un esempio emblematico, in questo senso, è la collega che pensando effettivi gli aumenti aveva già provveduto a trasferire la madre. Quindi, accogliamo con favore le parole dei consiglieri Crudeli e Conserva e invitiamo il Sindaco a dimettere il Dott. Biselli poiché è cosa buona e giusta.

Leggi tutto...
 
Chi ha paura della cultura?
Scritto da Administrator   
Martedì 03 Marzo 2015 12:52

Alle/agli insegnanti
Alle studentesse e agli studenti
Al popolo del Messico
Italy, 01/03/2015
Quando la cultura fa paura
L’organizzazione anarcosindacalista “Unione Sindacale Italiana – A.I.T. settore Educazione” esprime massima solidarietà e viva preoccupazione in merito a fatti recentemente verificatisi in Messico. Insegnanti che esigevano semplicemente il diritto elementare di ricevere la propria paga e che chiedevano la verità per le/gli oltre quaranta studentesse e studenti scomparsi nello scorso mese di settembre, sono stati malmenati, arrestati, torturati e violentati. Un anziano insegnante disabile è stato ucciso dalla polizia durante la grande manifestazione di Acapulco.

 

Sulle poche pagine web che parlano della vicenda scorrono immagini tremende che, per chi come noi ha vissuto le giornate di lotta e di rivolta di Genova 2001, ricordano quella mattanza che fu, per l’appunto, definita “macelleria messicana”.
Come anarcosindacalist* internazionalist* non possiamo che sentirci parte della vostra lotta, solidali con voi lavoratrici e lavoratori, studentesse e studenti represse/i violentemente da uno Stato autoritario e criminale.

Ultimo aggiornamento Martedì 03 Marzo 2015 13:03
Leggi tutto...
 
False “tutele” crescono …
Scritto da Administrator   
Lunedì 02 Marzo 2015 07:55

 

La strada del licenziamento e del demansionamento è la “cura” imposta dal governo Renzi___

Il Consiglio dei Ministri ha approvato le nuove regole del cosiddetto Jobs act che saranno operative dal 1° marzo 2015. L’ipocrisia di Renzi le definisce regole contrattuali a “tutela crescente”. Più coerentemente Alfano si vanta di “aver seppellito lo Statuto dei Lavoratori”. La Confindustria esulta: è la controprova che le cosiddette “tutele crescenti” sono solo crescenti dalla parte padronale. Come la Troika d’Europa impone ai singoli Stati.
Sono “tutele crescenti” che permettono licenziamenti, individuali e collettivi, senza possibilità di reintegro, ma semplici misere monetizzazioni crescenti, legate all’anzianità di servizio. Si dà facoltà alle aziende di imporre mansioni dequalificanti senza più alcun rispetto dei livelli categoriali acquisiti. Si aumenta il periodo massimo dei contratti a tempo determinato da 24 a 36 mensilità. I contratti di apprendistato non avranno più vincoli di assunzione.

Leggi tutto...
 
Sgomberata dalla polizia la sede CNT di Saragozza
Scritto da Administrator   
Sabato 14 Febbraio 2015 15:25

Pochi mesi prima del colpo di stato franchista del 19 luglio 1936 si svolse, a Saragozza, il congresso nazionale della CNT al quale parteciparono centinaia di delegati.

All’indomani del colpo di stato militare la città fu totalmente occupata dalle milizie golpiste e – nonostante i tentativi di liberarla – sperimentò, per prima, la feroce repressione fascista con arresti indiscriminati, fucilazioni di massa, deportazioni e distruzione delle sedi.

Questo è il prologo ma veniamo al presente.

Leggi tutto...
 
Apre lo sportello sindacale di USI-LEL ad Avenza, Carrara
Scritto da Administrator   
Lunedì 09 Febbraio 2015 13:18

USI LEL, sindacato di base e libertario, senza

funzionari stipendiati,

indipendente da qualsiasi formazione politica

 

apre


uno sportello sindacale ad Avenza il secondo

e quarto mercoledì del mese dalle 15.30 alle 17.30





Per fare cosa ?


Ultimo aggiornamento Venerdì 13 Febbraio 2015 11:49
Leggi tutto...
 
Resoconto Congresso Provinciale USI – AIT Milano
Scritto da Administrator   
Martedì 03 Febbraio 2015 07:35

congressomilano

Si è svolto nella sede USI in via Torricelli 19, nel pomeriggio del 24 gennaio, il Congresso Provinciale della sezione milanese che ha visto una buona partecipazione, mentre si svolgeva in contemporanea la importante manifestazione antifascista a Cremona dove anche nostri aderenti hanno preso parte. La sala dove si svolgevano i lavori era piena e venivano seguiti con particolare interesse.

Ultimo aggiornamento Martedì 03 Febbraio 2015 09:00
Leggi tutto...
 
Pagina 1 di 34

Pagina Facebook


 

Pagina Lotta di Classe