Scarica e leggi LOTTA di CLASSE in formato PDF

N° 132

ldc131

 


 

Solidarietà Autogestita

ldc131

 


 

 

logo

 

USI antimilitarista

Lavoratori "appaltati"

 

 

http://www.cnt.es/sites/all/themes/cenete/logo.png

http://www.fau.org/box_left/leftbox_030207181443/box_bild

Volumi Centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

libroUSI 1

ALMANACCO DI "GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

LEGGI QUI PER ALTRE INFO

Home
Sindacalisti o agenti assicurativi?

Pubblicità Assicurativa e Malasanita

Assisto in questo periodo ad una campagna di condizionamenti e di spavento, sia a lavoro e sia sui social network, da parte dei grandi sIndacati e dei sindacati di categoria sulla questione Assicurativa da stipulare da parte degli operatori sanitari, soprattutto per la categoria degli infermieri. Strano che questi sindacati invece di lottare contro i turni massacranti, contro i salti di riposo dopo un turno notturno, o contro quegli infermieri diurnisti che lavorano anche 8 giorni di fila saltando l'unico riposo che hanno a disposizione nella settimana lavorativa.

Leggi tutto...
 
A quale età si diventa ... "maggiorenni"?
STUDENTI MAGGIORENNI ALL'ISTITUTO ALBERGHIERO PELLEGRINO ARTUSI DI FORLIMPOPOLI.
 
 
Il raggiungimento della maggiore età, dipinge il giovane come il futuro della società, gli viene consegnato un pezzo di carta (scheda elettorale) con la quale dovrebbe - nell'immaginario democratico borghese - cambiare le sorti di paesi/Stati. 
 
Anche al compimento del 18° anno, un altro documento permette di poter scorazzare lungo le strade di centri abitati e autostrade, con una responsabilità equiparata al rischio di causare serio pericolo a chi lo incrocia a bordo di veicoli o il qualità di pedoni.
 
Tempo addietro, la maggiore età rappresentava l'avviamento al servizio militare, significava imbracciare armi, si andava alla guerra. Oggi a 15 anni si può accedere alle scuole militari e dal 17° anno si può entrare all'Accademia Militare. Dal 18° si può divenire Volontario in Ferma Prefissata per un anno. Stiamo parlando di essere parte delle forze armate, di armi, di morte.
Leggi tutto...
 
Una scelta coerente, una scelta di classe

E’ ormai palese da molto tempo che le forze padronali in stretta alleanza con i vari governi e la sostanziale condivisione dei sindacati confederali (Cgil, Cisl, Uil), foglia dopo foglia, ci stanno rapidamente spogliando di tutte le principali conquiste ottenute dalle lotte del movimento dei lavoratori e lavoratrici, fino alla sterilizzazione di ogni forma di protesta. Ai padroni piace vincere facile!

Leggi tutto...
 
27 OTTOBRE

Sciopero generale del sindacalismo di base. La lotta torna in piazza.

 

Dal telegranna di indizione dello sciopero del prossimo 27 ottobre:

Oggetto: proclamazione sciopero generale di tutti i settori pubblici e privati.

La Confederazione Unitaria di Base, CUB - il Sindacato Generale di Base, SGB - il Sindacato Intercategoriale COBAS, SI COBAS l’Unione Sindacale Italiana, USI-AIT, il Sindacato Lavoratori Autorganizzati Intercategoriale, SLAI Cobas

Proclamano lo sciopero generale di tutti i settori pubblici e privati per l’intera giornata del 27 ottobre 2017 compreso il primo turno montante per i turnisti.

Per i ferrovieri lo sciopero è dichiarato dalle 21 del 26 ottobre alle 21 del 27 ottobre 2017.

MOTIVAZIONI DELLO SCIOPERO:

Leggi tutto...
 
Bari: Lotta di Classe è in edicola

E’ uscito il numero 135 di Lotta di Classe periodico dell’Unione Sindacale Italiana fondato, nel 1915, da Armando Borghi.

 

 

 

Chi risiede a Bari e provincia può richiedere una copia presso l’edicola sita in Largo Ignazio Ciaia a due passi da via Capruzzi e la stazione Centrale (vedi mappa riportata in basso).

 

 

In questo numero oltre alle motivazioni dello sciopero generale del 27 ottobre prossimo troviamo:

Leggi tutto...
 
E la chiamarono ... "alternananza"
Saranno gli studenti a pagare il prezzo più alto di questo attacco sistemico che punta alla formazione di futuri precari e sfruttati.

La tanto acclamata alternanza scuola – lavoro non farà altro che trasformare i giovani in manodopera gratutita riducendo ulteriormente il costo del lavoro per le aziende e la possibilità di trovarne uno per chi lo cerca.
Si verrà a creare una competizione tra i padri disoccupati e i figli sfruttati.

Non basta rifiutare questa logica di istruzione assoggettata al mercato, bisogna riprendere la lotta nelle scuole, bisogna contrastare tutte quelle politiche che puntano a strutturare la precarizzazione come unico modello di lavoro.

Ripartiamo da oggi... (Emilia Piccolo)
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 127

Scarica l'app dell'AGENDA ROSSONERA 2017

http://www.agendarossonera.org/

copertina

USI: metodo e azione anarcosindacalista

Pagina Facebook


 

Pagina Lotta di Classe