Scarica e leggi LOTTA di CLASSE in formato PDF

N° 132

ldc131

 


  DeliverUnion


 

 

logo

 

USI antimilitarista

Lavoratori "appaltati"

 

 

http://www.cnt.es/sites/all/themes/cenete/logo.png

http://www.fau.org/box_left/leftbox_030207181443/box_bild

Volumi Centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

libroUSI 1

ALMANACCO DI "GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

LEGGI QUI PER ALTRE INFO

Home
L'USI sciopera contro i Sabati comandati alla Fiat CNH di Modena

FIAT CNH MODENA; I SINDACATI VANNO AL TAVOLO CON FIAT; ALTRI SABATI COMANDATI PER GLI OPERAI, PAGATI CON BRESAOLA.

 

IL 4 lUGLIO 2013 I SINDACATI AZIENDALI CISL-UIL-FISMIC-ASS.QUADRI HANNO DIMOSTRATO PER L’’ENNESIMA VOLTA DI QUALE PASTA SONO FATTI, DOPO AVER “PROMESSO” AGLI OPERAI UN QUALCHE “PREMIO”…

 

Il 4 di luglio 2013 hanno dimostrato ancora una volta la loro natura di falsi che dicono menzogne agli operai sapendo di mentire. Ebbene, sono venuti fuori dall’’incontro con la direzione Fiat, con zero euro per gli operai, non avevamo dubbi a proposito. Nel frattempo la Fiat ha chiamato ulteriori sabati comandati obbligatori per i giorni 13 luglio e 20 luglio, rileviamo subito essendo luglio inoltrato; Siamo sicuri che l’azienda, in tutti i reparti tra cui saldatura, macchine utensili e montaggio, abbia assicurato le condizioni climatico-ambientali minime obbligatorie per far accedere 900-1000 operai in stabilimento?.

Lavorare in saldatura in luglio significa penare sudando coperti in tutto il corpo con tute ignifughe per il continuo getto di scintille e scorie, in macchine utensili esposti a fumi e olii chimici, al montaggio avvitando bulloni in capannoni arroventati e con ben pochi circoli d’’aria, per essere sintetici.

Leggi tutto...
 
USI Enti Locali Carrara contro l'introduzione dei turni

L'USI Enti Locali, sezione di Carrara, è contro l'introduzione dei turni nel relativo settore.

Qui potete scaricare il volantino con la proposta del nostro sindacato.

 

Per contatti: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 
Metalmeccanici: ultima chiamata?

L'ultima settimana di giugno ha visto lo sciopero di tutta la giornata dei lavoratori del gruppo FIAT e delle aziende della componentistica con manifestazione nazionale a Roma venerdì 28.

La manifestazione non è stata molto partecipata, e anche per lo sciopero la FIOM non dà percentuali esaltanti; in realtà si è trattato di un'iniziativa che giunge al termine di un periodo che havisto la FIOM esitante, se non schierata sulle posizioni aziendali.

 

La questione dei sabato lavorativi, che ha visto mobilitazioni di operai in produzione e in cassa integrazione, soprattutto a Pomigliano d'Arco e a Modena alla CNH, è stata probabilmente un'occasione per saper incidere sulla produzione e toccare i padroni là dove sono più sensibili, nel portafoglio. La vicenda di Pomigliano è stata trattata anche sulla stampa nazionale; un operaio che abbia un minimo di coscienza ha capito benissimo che la FIOM si è defilata,lasciando il primo sabato sguarnita la porta dove entravano i comandati, e poi abbandonando alla repressione poliziesca, al soldo di Marchionne, il piccolo corteo composto soprattutto di cassaintegrati, che si dirigeva verso i cancelli. Il secondo sabato la presenza di Maurizio Landini ha fornito l'occasione per una squallida sceneggiata, con la FIOM, segretario nazionale in testa, che si ritira dai cancelli poco prima che comincino ad arrivare i comandati.

Leggi tutto...
 
Festa USI/AIT 2013

Leggi tutto...
 
In Gazzetta Ufficiale le semplificazioni sulla pelle dei lavoratori

dl 21-06-13 n 69Nel Consiglio dei Ministri del 21/06/13 è stato varato il Decreto Legge n.69 “Disposizioni urgenti” per il rilancio dell’economia, il cosiddetto “Decreto del fare”.
Il Decreto Legge è stato pubblicato nella medesima giornata sul Supplemento ordinario n. 50/L alla Gazzetta Ufficiale ed è pienamente in vigore dal giorno successivo alla pubblicazione, cioè dal 22/06/13.
Il testo completo del Decreto è scaricabile qui:

Il Decreto contiene agli articoli 32 e 25 (riportati nel seguito) “semplificazioni” alla normativa relativa alla tutela della salute e della sicurezza (soprattutto al D.Lgs.81/08), che vanno a ridurre ulteriormente le garanzie per i lavoratori.

 

(di Marco Spezia)

 
Scioperi alla Fiat CNH di Modena: una risposta a CISL e UIL

FIAT CNH MODENA; LICENZIAMENTO BLITZ, SCIOPERO DEI SABATI, RISPOSTA ALLA CISL e ALLA UIL

SCIOPERO ANCHE SABATO 22 E 29 GIUGNO 2013.

INIZIAMO DAL LICENZIAMENTO BLITZ DI UN OPERAIO, LA SUA STORIA: per 5 anni Giuseppe Lemma di anni 27 è stato un operaio COME TANTI. Ma purtroppo a causa di forti dolori alla schiena accusati lavorando al montaggio sollevatori (certificato da referti medici – avendo una lombosciatalgia acuta in L5 sanabile solo con intervento chirurgico), e dopo aver chiesto ai suoi responsabili di essere spostato in una postazione consona ai suoi problemi fisici, tutto cambia! Teniamo conto che: Giuseppe fù spostato inizialmente, senza motivo, dal magazzino al montaggio sollevatori, nella cosiddetta “giostra”; conseguentemente i suoi problemi alla schiena aumentano fino al giorno in cui viene effettuata la visita in infermeria di fabbrica e ottiene la NON IDONEITÀ per 1 anno, su quella postazione, firmata dal DOTT. MOLINARI. Peccato che solo dopo 3 GIORNI lo stesso medico aziendale dopo una visita… al reparto sollevatori… decideva INSIEME AI CAPI FIAT DI CAMBIARE IN IDONEITÀ CIO’ CHE ERA INIDONEO, umiliando l’operaio e costringendolo a prendere altri giorni di malattia. In totale contraddizione con la presa di posizione dell’azienda e dei sindacati servi, sull’assenteismo medio, in cui affermano; “detrarre soldi dalla busta paga è necessario perché c’è troppa gente in malattia” (stranamente i dati percentuali che avvalorano la loro tesi restano segreti), salvo poi tenere gli operai con problemi fisici alla schiena in postazioni pesanti, con carichi duri, non parliamo solo dell’operaio Lemma. Morale: “PRIMA TI FACCIO AMMALARE , POI TI TOLGO I SOLDI“! E dopo cosa è successo? Il 23 maggio 2013 l’azienda comunica all’operaio con due lettere spedite direttamente a casa, il licenziamento dello stesso, per il superamento del periodo di comporto di malattia, senza spedire tra l’altro la lettera di preavviso… avevano fretta… E i sindacati? Niente, nulla, patate!!! L’operaio Lemma è stato abbandonato a se stesso. È bene sapere che Giuseppe si è recato nella sede UIL di Modena per vertenza (senza essere iscritto), la loro risposta è stata “Noi non possiamo fare niente”.

 

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 Succ. > Fine >>

Pagina 101 di 118

Scarica l'app dell'AGENDA ROSSONERA 2017

http://www.agendarossonera.org/

copertina

USI: metodo e azione anarcosindacalista

Pagina Facebook


 

Pagina Lotta di Classe